Numero 03 / 2013

Sezione contributi famigliari e lavoro con la famiglia


“Le cose belle della vita non si studiano ma si incontrano”

Giuseppe Spadavecchia, nato a Molfetta (Bari), vive a Chieti da diversi anni. Chimico indu- striale, si è laureato in Medicina e Chirurgia ed ha, poi, intrapreso la formazione in Psicote- rapia Psicoanalitica presso l’Associazione Psicoanalitica Abruzzese. Ha esercitato la profes- sione medica per lo più nel campo riabilitativo presso un Istituto di riabilitazione residenziale inserito in una polo clinico privato di riferimento del Territorio. Successivamente ha assunto per dodici anni la responsabilità come direttore medico di un Centro di riabilitazione multidi- sciplinare ambulatoriale e domiciliare. È tra l’altro docente di Igiene e Competenze Medico Sanitarie presso Scuole Medie di Secondo Grado. Negli ultimi anni ha promosso la fondazio- ne di un comitato al fine di sensibilizzare politici, istituzioni e società civile al vero rispetto dei diritti delle persone più deboli e svantaggiate.



“Davvero non cercavo un figlio,

e poi chi sceglierebbe un bambino così ferito, le nostre strade invece si sono incrociate e ci siamo riconosciuti”. (Giuseppe Spadavecchia)

Con questa frase l’autore ci presenta il suo lavoro nel quale racconta un’esperienza che gli ha cambiato la vita. Una narrazione ricca di riflessioni, pensieri ed emozioni, presentata al lettore in modo autentico e sincero.