Numero 02/2015

Sezione contributi famigliari e lavoro con la famiglia


Autismo in famiglia, tra bisogni e risposte sociali (seconda parte)

 

 

 

Lavinia Pinello, Palermo, comincia a rapportarsi con la sindrome autistica all’età di 13 anni, quando questa patologia viene diagnosticata ad uno dei suoi fratelli. Nel febbraio 2013 con- segue la Laurea Magistrale in Psicologia presso l’Università degli studi di Palermo con la tesi di laurea “Autismo in famiglia, tra bisogni e risposte sociali”. Dal settembre 2013 al settembre 2014 effettua il tirocinio formativo professionalizzante presso l’A.G.S.A.S. Onlus (Associa- zione Genitori Soggetti Autistici Solidali). Nel marzo 2013 effettua il corso di formazione per Medici e Psicologi presso la sede ANIRE CNRAFA di Milano, conseguendo l’attestato di specializzazione in Metodo Riabilitazione Globale a Mezzo del Cavallo MRGC®. Attualmente svolge la mansione di psicologo volontario all’interno dell’associazione A.G.S.A.S. Onlus.

 

 

 

Partendo dal lavoro svolto precedentemente insieme alla dott.ssa Giovanna Maria Gambino, Dirigente funzionale del Centro di diagnosi e terapia dell’autismo all’interno della struttura “Aiuto Materno” USL 6 di Palermo, abbiamo strutturato un questionario (allegato 1) volto ad indagare come le famiglie con persone affette da autismo vivono il loro quotidiano rap- porto con la disabilità all’interno della società in cui sono inserite.

Il questionario è stato somministrato ad un campione di 20 famiglie frequentanti il centro dell’associazione AGSAS Onlus di Palermo, che ringrazio per l’entusiasta ed attiva dispo- nibilità.

Inoltre, sulla base del lavoro svolto e dei risultati ottenuti, ho potuto definire le linee guida di un possibile progetto circa l’organizzazione di un centro diurno per persone affette da sindrome autistica (allegato 2).