: preg_replace() [function.preg-replace.php]: The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/speedtec/www/agoratn.it/includes/unicode.inc on line 311.

Numero 02/2007

Numero 07/2007 - completo

Sezione esperienze

Il vissuto corporeo e le esperienze vissute in soggetti disabili adulti
Ilaria Ferrari, Rovereto (TN), tecnico attività motoria, diplomato ISEF.

Pascal aveva ragione: l’ultima cosa che ci si ritrova a pensare quando si ha finito di scrivere è cosa mettere all’inizio. Perché ho voluto raccontare questa esperienza? Il più delle volte si è portati a pensare come il rapporto con la disabilità in età adulta sia statico, con pochi cambiamenti e sostanzialmente mirato al mantenimento. In parte questo è vero, soprattutto per quanto riguarda il mio ambito di attività in cui un mantenimento spesso è già un gran risultato, ma mi sono sempre chiesta: di che possibilità socio-ambientali e relazionali possono aver goduto le persone con una storia alle spalle caratterizzata da lunghe istituzionalizzazioni nelle quali non esisteva, purtroppo, la possibilità di vivere determinate esperienze? E poi: quanto questo può aver inciso sulla costruzione di una corretta percezione di sè? Così ho avuto lo stimolo e l’interesse per approfondire quali sono gli elementi che vanno a costituire l’io- pelle di cui parla Anzieu e cosa può aver significato la storia spesso nebulosa delle persone che giornalmente ci affidano il proprio corpo senza alcuna apparente riserba. Credo, però, profondamente che sia opportuno per chiunque abbia l’opportunità di venire a contatto con il corpo dell’altro, essere a conoscenza di tutto ciò che potrebbe celarsi dietro al semplice aspetto esteriore del suo corpo.